Buona ed elegante: al Premio Alambicco d'Oro 2016 spazio a qualità e bottiglia più bella

Fotogallery della giornata Anag alla Douja d’Or – 19/09/15
16 October 2015
Risultati 33° Concorso “Premio Alambicco d’Oro 2016”
1 June 2016
Visualizza tutti

IMG_9637Tradizione e novità tornano a unirsi nella 33° edizione del concorso Premio Alambicco d’Oro, promosso da Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti per premiare grappe e acquaviti di uva prodotte in tutta Italia. Dopo l’apertura dello scorso anno alle aziende vitivinicole – con le cosiddette “grappe di fattoria” ottenute con le loro vinacce da distillerie esterne – e l’introduzione di un premio speciale riservato alla distilleria che otterrà il miglior punteggio complessivo sommando le medaglie assegnate a prodotti propri e a quelli distillati per conto terzi, l’edizione 2016 prevede anche un riconoscimento per ‘Il vestito della grappa’, da assegnare alla bottiglia più bella per etichetta e forma. Il concorso conta sul patrocinio di Camera di Commercio di Asti, Istituto Nazionale Grappa e Associazione Donne della Grappa. I campioni dei prodotti partecipanti per le categorie previste dal concorso devono pervenire entro il 31 marzo, secondo le modalità contenute del bando, che è possibile richiedere all’indirizzo e-mail concorsi@anag.it.

Il concorso. Il Premio Alambicco d’Oro prevede nove categorie di grappe: grappe giovani, grappe aromatiche (provenienti da vitigni aromatici), grappe che hanno subìto permanenza in legno, grappe aromatiche che hanno subìto permanenza in legno, grappe aromatizzate, acquaviti d’uva giovani, acquaviti d’uva giovani aromatiche (provenienti da vitigni aromatici), acquaviti d’uva giovani che hanno subìto permanenza in legno e acquaviti d’uva aromatiche che hanno subìto permanenza in legno.

selezione 2015La selezione e le medaglie. I campioni di distillati in gara saranno sottoposti a commissioni di assaggio in forma anonima e valutati da soci Anag che hanno superato con successo i corsi di primo e secondo livello, scelti sulla base di specifiche prove nei mesi precedenti la selezione per garantire uniformità di giudizio di fronte a prodotti in arrivo da regioni diverse e con specificità legate alla materia prima, la vinaccia, e al vitigno di provenienza. La scheda di valutazione sarà quella Anag, che contiene parametri di analisi sensoriale appositamente studiati per valutare al meglio le qualità del distillato. La graduatoria finale del concorso sarà articolata con i punteggi stabiliti nel bando e sono previste tre tipologie di medaglie: Best Gold, Gold e Silver.

I premi speciali, tra conferme e novità. L’edizione 2016 del Premio Alambicco d’Oro prevede, inoltre, due premi speciali. Il primo, novità dell’edizione 2015, sarà assegnato alla distilleria che otterrà il miglior punteggio complessivo sommando le medaglie assegnate a prodotti propri e a quelli distillati per conto terzi. Il secondo, intitolato ‘Il vestito della grappa’ e introdotto quest’anno, andrà alla bottiglia giudicata esteticamente più bella per etichetta e forma da una giuria composta da giornalisti, architetti e designer esterni al mondo della distillazione.

Informazioni. Per richiedere il bando e informazioni sul Premio Alambicco d’Oro, è possibile scrivere all’indirizzo e-mail concorsi@anag.it. I risultati del concorso saranno resi noti entro il mese di giugno e i vincitori saranno premiati in occasione del concorso enologico nazionale Douja d’Or, in programma ad Asti nel mese di settembre.