A ChocoModica 2014 grappa e cioccolato protagonisti di una “golosa” sinergia

grappa e cioccolato Modica (1)La grappa siciliana ha reso omaggio anche quest’anno al cioccolato di Modica, con degustazioni ad hoc che hanno esaltato l’abbinamento sensoriale fra le due eccellenze. L’occasione è stata offerta da “ChocoModica 2014 – La Grande Dolcezza”, che si è svolta nella cittadina siciliana dal 5 all’8 dicembre con un grande afflusso di visitatori di tutte le età, dagli adulti ai bambini, attratti dalle numerose iniziative dedicate al famoso cioccolato modicano. A condurre le “golose” degustazioni e i laboratori di assaggio in abbinamento alla grappa – ospitati nel prestigioso foyer del Teatro Garibaldi, patrimonio Unesco – sono stati i soci assaggiatori di Anag Sicilia, coordinati dal presidente regionale Nino Borzellieri, che hanno guidato i partecipanti nella scoperta e nella valorizzazione delle grappe aromatiche di moscato di Noto e Siracusa, esaltandone l’intrigante accostamento al “cibo degli dei” di Modica.

laboratori assaggio e degustazioni guidate

Le grappe sono state offerte dal delegato della sezione Anag di Siracusa e vicepresidente dell’Anag regionale, Barone Vincenzo Gandolfo di San Giuseppe, mentre le degustazioni hanno coinvolto, oltre al presidente di Anag Sicilia, Nino Borzellieri, anche il socio Anag Maurizio Di Rosa, Valentina Cappello, dell’omonima pasticceria, e il maestro cioccolatiere Giuseppe Rizza, dell’Antica Dolceria Rizza, che ha introdotto il laboratorio di assaggio affermando che “quando la tradizione, nella sua purezza, incontra l’amore, con passione si trasforma in innovazione e prende forma”, riferendosi all’abbinamento che unisce la grappa al cioccolato di Modica.

Nino Borzellieri - presidente Anag Sicilia

“Le degustazioni e i laboratori di assaggio promossi da Anag Sicilia a ChocoModica 2014 – commenta il presidente regionale di Anag Sicilia, Nino Borzellieri – hanno riscosso grande interesse e partecipazione nel corso della tre giorni e consolidano un’avventura ‘spiritosa’ che abbiamo avviato negli anni passati grazie a una sinergia sempre più forte con le istituzioni, le associazioni di categoria e, soprattutto, con il Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica diretto da Nino Scivoletto. Il nostro impegno per far conoscere da vicino il distillato italiano e, in particolare la produzione siciliana, continuerà anche nei prossimi mesi, grazie alla collaborazione con alcune cioccolaterie di Modica, e con altre iniziative dedicate alla grappa, fra cui corsi per assaggiatori di primo e secondo livello e appuntamenti tesi a promuovere sempre di più una cultura del bere consapevole e attenta alla qualità piuttosto che alla quantità”.