Scambio culturale tra distillatori peruviani e piemontesi
20 October 2017
Distillati e salumi: serata gustosa e “spiritosa” a Ferrara (27 ottobre)
20 October 2017
Visualizza tutti

L’IG Grappa conquista anche la Grande Mela. L’acquavite Made in Italy ha suscitato grande interesse tra addetti ai lavori, appassionati di distillati e semplici enogastronauti in occasione del primo seminario con degustazione, organizzato a New York all’Hotel Michelangelo nell’ambito del progetto “Hello Grappa”. Il piano, promosso da AssoDistil, l’Associazione italiana dei distillatori, prevede una serie di eventi dedicati al lancio della Grappa, pensati per far conoscere il prestigioso distillato italiano a Indicazione Geografica protetta al mercato e ai consumatori americani. Grazie ai fondi del Regolamento 1144/2014 per la promozione dei prodotti agricoli, il piano conta su un investimento di circa 1 milione di euro su base triennale.

Si annoverano grandi nomi della distillazione italiana tra le aziende che hanno reso possibile la realizzazione del progetto: Banfi, Bottega, Bepi Tosolini, Bertagnolli, Bonollo, Bonollo Umberto, Caffo, Castagner, Faled, Franciacorta, Marzadro, Mazzetti d’Altavilla. Grazie al suo impegno diretto, AssoDistil, che rappresenta la stragrande maggioranza delle aziende del settore, è risultata una delle “magnifiche dieci” italiane che si sono aggiudicate il finanziamento UE. Un risultato reso ancora più significativo – spiega una nota – dal fatto che l’Italia è al primo posto in Europa per le risorse ricevute grazie alla nuova politica di promozione dell’Unione Europea.

Fonte: Askanews