Anag Friuli Venezia Giulia: un 2014 ricco di appuntamenti

Torino e Alba: successo per degustazioni e incontri con l’Istituto Grappa Piemonte
20 November 2014
Anag Emilia Romagna saluta 12 nuovi assaggiattori
24 November 2014
Visualizza tutti

Gusti di FrontieraL’edizione 2014 di Gusti di Frontiera ha chiuso le principali manifestazioni enogastronomiche a cui la sezione del Friuli Venezia Giulia di Anag ha partecipato anche quest’anno in tutta la regione per promuovere grappa e distillati di qualità e, insieme a loro, l’attività dell’associazione Assaggiatori grappa e acquaviti presente in tutta Italia con diverse sezioni.

La stagione 2014 di Anag Friuli Venezia Giulia si è aperta nel mese di aprile con AnciExpo a Gorizia, città scelta dall’Anci per ospitare la prima tappa del tour di avvicinamento a Expo 2015. L’iniziativa, che ha visto anche la presenza del presidente dell’Anci, Piero Fassino, ha rappresentato una vetrina per le eccellenze friulane, a partire dall’enogastronomia, a cui l’Anag non ha voluto mancare. La delegazione friulana ha usufruito dello spazio messo a disposizione dalla Gastronomia Friulana di Andrea e Marco Cecchin srl che, per l’occasione, ha affittato uno dei numerosi negozi esistenti in via Rastello, una delle vie più antiche del centro storico, chiusi da molti anni ma rivitalizzati in occasioni come questa dalla presenza, al loro interno, di ristoranti, osterie tipiche, enoteche e punti di ritrovo per giovani. Le degustazioni di Anag hanno riscosso interesse e partecipazione durante il giorno e fino a notte fonda, offrendo visibilità all’associazione e al distillato italiano.

Il secondo appuntamento di rilievo è stato quello tradizionale con Calici di Stelle, organizzato dall’Ente Turismo Friuli DOCdel Vino della Regione Friuli Venezia Giulia dall’8 al 10 agosto a Grado e che, come lo scorso anno, si è svolto sulla spiaggia presso il ristorante Antiche Terme. L’edizione 2014 ha unito alla solita degustazione di diversi distillati friulani una serie di cocktail classici quali Mint Julep, Rubicon, Alexander, Old Crusta e Lucky B. preparati utilizzando la grappa locale del superalcolico previsto dalle rispettive ricette. L’iniziativa, non nuova nella nostra regione ma originale per la manifestazione, ha riscosso grande interesse sia dal pubblico che dagli organizzatori, uniti dalla volontà di conoscere e promuovere una cultura del bere consapevole e attenta alla qualità piuttosto che alla quantità.

L’evento più rilevante del 2014 per Anag Friuli Venezia Giulia è stata la presenza, per la prima volta, a Friuli DOC promossa a Udine dall’11 al 19 settembre nelle strutture predisposte dall’Ersa, Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura. La delegazione friulana di Anag aveva preso parte alla manifestazione in forma indiretta anche nel 2011, attraverso il Consorzio per la Tutela della Grappa Friulana e il gruppo che si era formato riunendo enti, cooperative e altri organismi attivi nel settore agricolo, zootecnico e alimentare. Quest’anno, invece, Anag Friuli Venezia Giulia si è proposta come organizzatrice del settore di interesse, curando l’invito delle distillerie, la gestione delle degustazioni guidate e la presentazione delle grappe presenti.

Gusti di Frontiera2Sempre nel segno della tradizione, si è rinnovato l’appuntamento con Gusti di Frontiera, che si è svolta a Gorizia dal 26 al 29 di settembre e che ha visto, in questa edizione, la presenza dell’associazione in tre siti diversi. Oltre al solito spazio messo a disposizione dalla Gastronomia Friulana di Andrea e Marco Cecchini srl, infatti, forti della collaborazione con l’Ersa in occasione di Friuli DOC, l’Anag friulana ha potuto essere presente anche nell’edificio che ospitava l’Ersa e nella struttura comunale riservata alle associazioni di promozione locale da cui Anag era stata esclusa dalla fine del 2013.

Bilancio positivo. Tutte le iniziative che hanno visto protagonista Anag Friuli Venezia Giulia nel corso del 2014 hanno rappresentato occasioni di promozione e visibilità per l’associazione e i distillati presenti, permettendo anche nuove adesioni da parte di simpatizzanti e appassionati desiderosi di partecipare ai corsi di degustazione o alle altre iniziative. Inoltre, grazie a questi appuntamenti, è stato possibile consolidare i rapporti e la collaborazione con le diverse distillerie presenti sul territorio regionale e con enti e istituzioni quali il Comune di Gorizia, l’Ente Turismo del Vino della Regione Friuli Venezia Giulia e l’Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura.