"Calici di Stelle" Anag Friuli Venezia Giulia il 10 agosto a Grado

in Toscana, “Aperitivo Italiano” con il Vermut
14 July 2015
19 settembre 2015 alla Douja D’Or premiazione Concorso Acquaviti d’Oro
13 August 2015
Visualizza tutti

Grande successo ha avuto anche quest’anno la presenza della delegazione di Gorizia dell’ANAG -Assaggiatori Grappa ed Acquaviti – Associazione Friuli Venezia Giulia,  nefriuli calici di stelle 2015ll’ambito della manifestazione “Calici di Stelle”, organizzata dal Movimento Turismo del Vino la sera di sabato 8 agosto, nel meraviglioso contesto della spiaggia di Grado. Nel corso dell’evento è stata illustrata al folto pubblico l’attività che l’ANAG svolge costantemente in regione e i programmi dei corsi per assaggiatori che si tengono periodicamente presso l’Enoteca di Cormons. I numerosi ospiti partecipanti, oltre a poter degustare i vini di una decina di aziende regionali, hanno potuto assaggiare anche 4 cocktail, preparati magistralmente dal mitico barman Giuliano Maragna, che già molte volte ha collaborato con l’ANAG regionale, presente assieme al presidente Enzo Di Zorzi.

Più precisamente sono stati serviti Negroni, Colleluna, Snebbiante e Isola del Sole (sì, proprio come viene chiamata spesso l’isola di Grado), ma con la particolarità di aver sostituito in 3 di essi, uno degli ingredienti superalcolici, con un prodotto dalle distillerie presenti nella provincia di Gorizia, che sono rispettivamente Corte di Castello (Ciemme Liquori), Distillerie Canciani e Valdirose (Tenuta Villanova). Ulteriore chicca, il fatto che 2 delle grappe utilizzate nei cocktail, (la grappa di moscato Canciani ed il distillato “Uve  Nostre-treaminer aromatico” della Valdirose), hanno appena ottenuto il prestigioso riconoscimento della Medaglia d’Argento al 32° concorso “Premio Alambicco d’Oro 2015”, organizzato dall’ANAG nazionale e che le vedrà premiate ad Asti il giorno 19 settembre, nell’ambito del concorso “Douja D’Or”.

Infine grande curiosità soprattutto tra i più giovani, ha suscitato il quarto cocktail, lo “SNEBBIANTE”, raro caso in cui è presente realmente nella ricetta originale una grappa (nel caso specifico barricata), assieme a liquore di assenzio e liquore di rabarbaro; polibibita futurista, fu creato negli anni 20 dal critico d’arte futurista Saladin, con l’intento di liberare la mente dai pensieri, per permettere al suo bevitore di prendere decisioni importanti. Il suo autore probabilmente lo assumeva prima di darsi alla critica…